IC NIEVO

Qualità e autovalutazione

Print Friendly, PDF & Email

Documenti dell’Istituto

Il nostro Istituto ha aderito al “CAF External Feedback

Rapporto di AutoValutazione (R.A.V.) a.s. 2014-2015

Rapporto di AutoValutazione (R.A.V.)_2018

PdM_2018

Application CAF a.s. 2014-2015

Application CAF a.s. 2015-2016

Bilancio Sociale a.s. 2015-16

Relazione Funzione Strumentale 2017

Esiti Prove INVALSI

Verbale x analisi esiti invalsi

Presentazione esiti invalsi a.s. 2012-13

Presentazione esiti invalsi a.s. 2014-15

Presentazione esiti invalsi a.s. 2015-16

Presentazione esiti invalsi a.s. 2016-17

Esiti Indagine di Soddisfazione

Presentazione soddisfazione 2012-13

Presentazione soddisfazione 2013-14

Presentazione soddisfazione 2014-15

Presentazione soddisfazione 2015-16

Presentazione soddisfazione 2016-17

Questionari di Soddisfazione
autovalutazione

Questionario fornitori

Questionario Associazioni

Questionario Enti Locali

F.S.: Versolato Emanuela

Commissione:

  1. ZANIN MASSIMO (SCUOLA SECONDARIA 1°)
  2. CUSIN SIMONE (SCUOLA SECONDARIA 1°)
  3. FIAMMENGO M.GRAZIA (SCUOLA PRIMARIA)
  4. FURLANIS GIULIA (SCUOLA PRIMARIA) 
  5. BARUZZO RITA (SCUOLA DELL’INFANZIA)

 

Dall’a.s. 2014/15 nell’Istituto si è sentita l’esigenza di iniziare un percorso di autovalutazione, al fine di uscire dal circolo vizioso dell’autoreferenzialità e cogliere appieno l’opportunità di rendicontare alla comunità locale sulle scelte didattiche e gestionali, di promuovere un rinnovamento della politica scolastica nell’ottica del miglioramento continuo del servizio offerto.

La spinta alla rendicontazione sociale promossa dalla Dirigenza nasce principalmente dalla evidente attenzione alla scuola da parte dei vari soggetti esterni interessati al servizio offerto e dalla presenza di un notevole archivio di dati riguardanti gli apprendimenti degli alunni e il grado di soddisfazione dell’utenza, valutato tramite l’utilizzo di appositi questionari somministrati per alcuni anni.

Si è deciso di pertanto mostrare alla comunità quali siano le scelte strategiche, le attività svolte, le risorse utilizzate e i risultati ottenuti, aprendosi ad un dialogo critico e costruttivo, al fine di meglio innescare un meccanismo virtuoso, rendendo più dinamico il sistema scuola, per poter contribuire al massimo allo sviluppo della società.

 

Il C.A.F. (Common Assessment Framework)

L’Istituto da anni somministra e rielabora questionari di soddisfazione nell’ambito del processo di autovalutazione. Dal presente anno scolastico si è dotato di una strumento di controllo, monitoraggio e valutazione studiato per le Pubbliche Amministrazioni, il C.A.F., con lo scopo di far emergere le criticità e migliorare il servizio offerto all’utenza.

Application a.s. 2014-15

 

La Rendicontazione e il Bilancio sociale

Il Bilancio sociale si configura come:

  •  strumento di comunicazione

“Il bilancio sociale è l’esito di un processo con cui l’amministrazione rende conto delle scelte, delle attività, dei risultati e dell’impiego di risorse in un dato periodo, in modo da consentire ai cittadini e ai diversi interlocutori di conoscere e formulare un proprio giudizio su come l’amministrazione interpreta e realizza la sua missione istituzionale e il suo mandato” (Ministero dell’Interno, 2007).

  • strumento di gestione

Pensiamo che il bilancio sociale sia un importante strumento di consapevolezza, utile all’ente stesso, in questo caso la scuola, per verificare se gli obiettivi siano stati raggiunti, o si renda necessario piuttosto introdurre ulteriori interventi. Non a caso è stato definito “lo specchio magico” (Mario Viviani, Specchio magico: Il bilancio sociale e l’evoluzione delle imprese – Il Mulino, 1999).

  • strumento di relazione e di dialogo

Il bilancio sociale della scuola è uno strumento tendente a mettere in relazione tutti i portatori di interesse sul tema della formazione delle nuove generazioni e, di conseguenza, potrebbe diventare uno strumento di dialogo e partecipazione in modo che l’offerta formativa dell’istituto possa integrarsi e farsi tutt’uno con quella del territorio e con quella familiare.

Bilancio sociale a.s. 2014-15

 

Il R.A.V. (Rapporto di Autovalutazione)

Il RAV, previsto dalla prima fase del procedimento di valutazione, indicato dall’art.6 del DPR n.80 del 2013, coinvolgerà per il prossimo triennio tutte le scuole del sistema nazionale di istruzione (statali e paritarie).

Il Sistema nazionale di valutazione del sistema educativo di istruzione e formazione, in sigla S.N.V., istituito dal D.L. n.225 del 2010, Legge di conversione n.10 del 2011, è costituito dai seguenti soggetti: Invalsi, Indire e contingente ispettivo e ai sensi dell’art.2 del DPR n.80/2013, Regolamento sul sistema nazionale di valutazione, ha il compito di valutare l’efficienza e l’efficacia del sistema educativo di istruzione e formazione.

Secondo la Circolare n.47 del 2014, esplicativa del Regolamento n.80, le scuole, a partire da gennaio 2015 e per il primo semestre dell’anno, hanno il compito di elaborare il RAV, inserendo su una piattaforma on-line, dati di loro competenza diretta, in cui sono presenti anche dati informativi e statistici sugli aspetti fondamentali del funzionamento del sistema scolastico, messi già a disposizione dal Ministero su “Scuola in chiaro”, dall’INVALSI e da altri soggetti istituzionali, che aiutano le scuole lungo la loro autoanalisi del servizio.

R.A.V. a.s. 2014-15

 

Risultati prove INVALSI a.s. 2012-13

Questionario di gradimento a.s. 2012-13